Costruzioni rurali, impianti e territorio

Scopo
La 2a Sezione AIIA - Costruzioni rurali e territorio agroforestale – si occupa dell’edilizia in agricoltura in relazione ai biosistemi in essa contenuti, della progettazione di strutture, impianti tecnici e infrastrutture per il territorio agroforestale, e dell’analisi, pianificazione e progettazione del territorio e del paesaggio rurale. Obiettivi strategici sono: l’innovazione e l’ottimizzazione quantitativa e qualitativa dell’efficienza dei processi produttivi agricoli e forestali, la riduzione degli impatti ambientali e paesaggistici, la tutela e valorizzazione dei sistemi strutturali e infrastrutturali dell’ambiente rurale relativi ai fabbricati rurali e al territorio agroforestale. Gli studi e le ricerche, condotti anche con caratteri di interdisciplinarietà, recepiscono i requisiti di competitività, sostenibilità e miglioramento della qualità del comparto agricolo e le relative dinamiche, nonché le esigenze della comunità, in linea con le politiche nazionali ed internazionali. Metodologie di progettazione, pianificazione, analisi, modellazione e monitoraggio sono applicati in particolare:

  • alle costruzioni per l’agricoltura, la zootecnia, le colture protette, le attività forestali, l’abitazione rurale, la conservazione, lavorazione e trasformazione dei prodotti agricoli, zootecnici e forestali, l’acquacoltura, la gestione e il trattamento dei reflui agricoli, zootecnici e agroindustriali;
  • al rapporto biosistemi-costruzioni-territorio;
  • alle risorse territoriali, ambientali e del paesaggio agroforestale;
  • al patrimonio edilizio rurale;
  • alle infrastrutture per il verde, il territorio e la fruizione del paesaggio rurale.

Area di Attività
I settori specifici di approfondimento sono:

  • progettazione di strutture ed infrastrutture per l’agricoltura, la zootecnia e l’agroindustria;
  • aspetti progettuali, funzionali, tecnico-costruttivi, impiantistici, energetici, ambientali, della sicurezza, dei biomateriali, relativi alle costruzioni rurali;
  • risparmio, efficienza energetica e utilizzo delle fonti energetiche rinnovabili nei fabbricati e impianti tecnici per l’agricoltura;
  • analisi delle prestazioni ambientali di fabbricati e impianti per l’agricoltura, riciclo e riutilizzo di materiali costruttivi;
  • impatto ambientale degli allevamenti zootecnici, sistemi di gestione dei reflui agricoli e zootecnici;
  • modellazione dei parametri ambientali nei fabbricati agricoli, negli allevamenti zootecnici e negli apprestamenti protetti;
  • progettazione dell’edilizia rurale con criteri di compatibilità paesaggistica;
  • studio e recupero dell’edilizia rurale storica;
  • rilievo, rappresentazione, analisi e modellazione delle risorse naturali e antropiche del territorio rurale, anche con tecniche di precisione;
  • analisi del sistema costruito e infrastrutturale del territorio periurbano e rurale, alla scala edilizia, insediativa e di area vasta, con tecniche inferenziali e sistemi ad alta efficienza;
  • definizione di criteri, metodi e strumenti per la pianificazione urbanistica, territoriale e paesaggistica in ambiti extraurbani;
  • analisi dell’impatto paesaggistico di strutture e infrastrutture nel territorio extraurbano;
  • progettazione di aree a verde in ambiti urbani e extraurbani;
  • valutazione ambientale di piani e interventi sul territorio;
  • recupero e riqualificazione del territorio agroforestale e di ambiti degradati, anche con tecniche di ingegneria naturalistica.

I soci della 2a Sezione AIIA sono attivi prevalentemente nei Working Groups riconducibili al settore di interesse SE (Structures & Environment) della European Society of Agricultural Engineers (EurAgEng) nonché nella sezione II (Farm Buildings, Equipment, Structures and Environment) della International Commission of Agricultural and Biosystem Engineering (CIGR).

Presidente

Prof. Ing. Carmelo Riccardo Fichera
Università degli Studi Mediterranea di Reggio Calabria, Dipartimento di Agraria
Loc. Feo di Vito - 89061 Reggio Calabria

Prof. Ordinario (SSD AGR/10 - Costruzioni rurali e Territorio agroforestale). Laureato nel 1970 in Ingegneria civile (Politecnico di Torino), ha lavorato in Universita' dal 1976; prof. associato dal 1987 (Università di Catania); prof. ordinario dal 1990 (Università di Reggio Calabria). Cariche ricoperte: - Presidente del Corso di laurea in "Scienze e Tecnologie agrarie" (1995-2000); - Preside della Facoltà di Agraria (2000-2006); - Direttore del "Dipartimento di Scienze e Tecnologie Agroforestali ed Ambientali" (dal 2010 al 31/12/2012). - Prorettore delegato per la didattica e Coordinatore del Presidio della Qualità dell’Ateneo dal gennaio 2013. Docente di: "Analisi e pianificazione dei sistemi rurali", "Rilievo e rappresentazione del territorio", "Costruzioni rurali e Topografia". Membro di: CIGR; AgEng; SIFET; AIIA. Ha partecipato (coordinatore o responsabile di U.O.) a progetti di ricerca MURST, MIUR (PRIN), CNR, Ministero Ambiente, e a programmi POP, POM. Responsabile di piattaforma operativa in PON. Collaborazioni scientifiche con enti nazionali e internazionali. Ha operato, anche quale responsabile scientifico, in programmi LEADER, LEADER+ E INTERREG. Dal 2010 Responsabile scientifico del Laboratorio pubblico di ricerca “AGROMATER-LAB” (marketing territoriale dei prodotti agroalimentari e valorizzazione dei luoghi produttivi) nell’APQ “Ricerca Scientifica e Innovazione Tecnologica nella Regione Calabria” fra UE, Regione, MIUR. Autore di oltre 120 pubblicazioni scientifiche, negli ambiti di ricerca: infrastrutture per la fruizione integrata del spazio rurale; SIT e GIS per la pianificazione del territorio rurale; sostenibilità ambientale e paesaggistica; innovazione tecnologica e sostenibilità edilizia nell'agroindustria.

+39.320.3323705

+39.0965.312681

Scheda Personale

 cr.fichera@unirc.it

Vice Presidente

Prof.ssa Patrizia Tassinari
Università di Bologna, Dipartimento di Scienze Agrarie (DipSA)
Viale Giuseppe Fanin 48 - 40127 Bologna

Patrizia Tassinari è professore ordinario nel settore Ingegneria Agraria - Costruzioni rurali e territorio agroforestale presso il Dipartimento di Scienze Agrarie dell'Università di Bologna, dove coordina il gruppo di ricerca di Edilizia rurale e del paesaggio. È Vicepresidente della seconda sezione dell'Associazione Italiana di Ingegneria Agraria, rappresentante dell'Università di Bologna in UNISCAPE, coordinatore del Gruppo di lavoro SE28 “Edifici rurali e paesaggio” della European Society of Agricultural Engineers, Vicepresidente vicario della Scuola di Agraria e Medicina Veterinaria e responsabile didattico del Plesso Imolese dell'Università di Bologna, coordinatore del Corso di laurea in Verde ornamentale e tutela del paesaggio. È inoltre responsabile del nodo Felsineo di RURALIA, coordinatore della Delegazione interregionale del Nord Italia di IPSAPA, accademico corrispondente per l'Accademia Nazionale di Agricoltura. Le attività di ricerca riguardano principalmente la progettazione del sistema costruito rurale, l'analisi, pianificazione e progettazione territoriale e paesaggistica, l'edilizia rurale storica. Gli studi e le ricerche, condotti anche con caratteri di interdisciplinarietà, hanno l'obiettivo strategico di migliorare la competitività e la sostenibilità del comparto agricolo, attraverso l'innovazione e l'ottimizzazione quantitativa e qualitativa dell'efficienza dei processi produttivi, la riduzione dei loro impatti ambientali e paesaggistici, la tutela e valorizzazione dei sistemi strutturali e infrastrutturali dell'ambiente rurale, contribuendo al contempo al soddisfacimento delle esigenze della comunità, in linea con le politiche nazionali ed internazionali. È autore di più di 150 pubblicazioni su riviste nazionali ed internazionali e relazioni in atti di convegni nazionali ed internazionali. È responsabile scientifico e coordinatore di numerose convenzioni con enti pubblici e privati. Ha curato l'ideazione, la progettazione, e l'organizzazione di diverse manifestazioni e convegni scientifici nazionali ed internazionali, è stato moderatore e relatore invitato in occasione di diversi convegni e workshop. Fa parte dell'Editorial board del Journal of Agricultural Engineering, è section editor del CIGR Journal, e referee di articoli scientifici per numerose riviste nazionali ed internazionali ed ha recensito diversi volumi e testi scientifici e culturali.

+39.051.2096170

+39.051.2096171

Scheda Personale

patrizia.tassinari@unibo.it


Elenco dei documenti da consultare e scaricare II Sezione

Il sistema non ha prodotto risultati